Italiano English
 
Cerca nel sito
 
 
  Scarica file gps per il tuo navigatore
 
Mappa interattiva
 
Modulistica
I pacchetti turistici: Primavera
 

SCOPRI FERRARA IL SUO TERRITORIO

SCOPRI FERRARA IL SUO TERRITORIO

Liberi itinerari cicloturistici, modificabili in base alle richieste ed esigenze dei partecipanti.
Negli itinerari sono inserite visite, degustazione, pernottamenti, cene e pranzi in aziende aderenti alla nostra associazione che possono variare in base all’itinerario che andremo a definire insieme.
Sarà sufficiente l’invio di una mail (non impegnativa) specificando numero partecipanti, tipologia di camere richieste, date(anche se approssimative), durata, itinerario di massima e tipo di trattamento desiderato e il vostro numero di telefono(è nostra consuntine prima di fare il preventivo chiamare il cliente per mettere a fuoco le sue esigenze). In 24 ore vi invieremo tutte le informazioni richieste, l’itinerario e i costi. L’itinerario può anche essere guidato da una nostra guida cicloturistico esperta del territorio e delle sue specialità.
Il chilometraggio è indicativo. Possiamo diminuire o aumentare il chilometraggio giornaliero in base alla vostra capacità di pedalare, aggiornando il programma
I nostri programmi sono modulabili e li costruiremo su misura per voi. Preventivi gratuiti e senza impegno

1^ Proposta:
1° giorno: Arrivo in mattinata a Stellata di Bondeno da dove solitamente inizia il percorso per ammirare anche la ben conservata Rocca Possente, all’estremo margine della provincia Ferrarese ai confini con le province di Mantova e Rovigo. Risalente all’XI secolo fu costruita come torre di guardia dei traffici fluviali del Po. Da vedere inoltre il Museo Civico e la Chiesa della natività. Si parte verso Ferrara con sosta in una azienda vitivinicola per la degustazione dei vini e prodotti tipici. Per quanti vorranno pranzare consigliamo una sosta in una delle nostre aziende agrituristiche che propongono piatti tipici del territorio. Arrivo a Ferrara visita della città(i maggiori monumenti si possono raggiungere tranquillamente senza problemi). Prima di partire aperitivo enogastronomico guidato in locale del centro. Partenza verso sud/ovest e dopo qualche Km vi aspetta una accogliente camera di un nostro associato. Cena libera o in struttura e pernottamento-
2° giorno: Dopo la prima colazione a buffet partenza alla scoperta di alcune delle bellezze della provincia. La vicina Necropoli di Voghenza, quanto portato alla luce durante gli scavi è conservato nella vicina Voghiera al Museo civico nella delizia di Belriguardo.   Km 30 circa + il percorso in città.
3° giorno: Dopo la prima colazione a buffet. Visita delle vallette di Ostellato interessante complesso di Boschi e Paludi ove potrete ammirare le più diverse speci di fauna ornitica e un paesaggio incontaminato di rara bellezza. Pranzo facoltativo in agriturismo del luogo. (1)Partenza per Comacchio per visitare le piccola Venezia cittadina lagunare che some Venezia fu costruita su Isole. Tutt’ora solcata da numerosi canali. Numerosi i ponti che uniscono rive tra questi il più famoso il Ponte dei Trepponti, da vedere inoltre il Duomo, l’antico Ospedale, il centro storico e il Museo della Nave Romana a Palazzo Bellini e la Manifattura dei marinati. In serata trasferimento in azienda agrituristica per la cena ed il pernottamento. Km 30 circa.
4° giorno: Dopo la prima colazione direttamente dall’agriturismo si potrà andare  scoprire le antiche saline di Comacchio e poi per mezzo di argini percorribili in bicicletta arrivare alla stazione di pesca di valle Foce. Qui potrete visitare la stazione di Pesca e fare una escursione in motonave all’interno delle valli della durata di circa 2 ore(Ecomuseo delle valli). Pranzo libero e quindi partenza per il rientro.

Per quanti hanno più tempo:
Proseguimento nel pomeriggio per Pomposa. Percorrendo l’argine Acciaioli per ammirare le valli a Nord di Comacchio tra le più suggestive del Delta, veri e propri Biotopi di protezione faunistica/Valle Nuova, valle Bertuzzi, il Po morto di Volano, valle Porticino e Valle Canneviè). Arrivo a Pomposa visita del complesso Abbaziale risalente al VI seco D.C.(l’attuale manufatto è del 1000). Visita dell’Abbazia, del Chiostro, del Palazzo della ragione, del campanile e del Museo archeologico allestito nel dormitorio. Spuntino/degustazione a base di prodotti tipici locali, quindi in serata sistemazione in Agriturismo. Cena  e pernottamento. Km 30 circa
5° giorno: Dopo la prima colazione attraversando bonificata valle Giralda e passando in mezzo al Gran Bosco della Mesola si giungerà Gorino Ferrarese sul delta del Po. Escursione guidata in motonave sul Delta e al termine pranzo a base di pesce. Nel pomeriggio percorrendo l’argine del Po per un lungo tratto si punta su Mesola. Sosta all’Oasi di Torre Abà. Troverete un’Oasi di protezione faunistica e un’imponente e ben conservata Opera Idraulica del 1600. Si prosegue per Mesola attraversando il Bosco di Santa Giustina e il lungo Viale alberato che collega santa Giustina a Mesola. A Mesoal da visitare la più distante delle delizie Estensi il Castello costruito come residenza di caccia dei Duchi d’Este che si recavano nel Gran Bosco della Mesola a cacciare(a quei tempi più grande attualmente sono 1000 ettari di bosco). Nel castello interessante da visitare Museo del cervo e del bosco della Mesola. Ad ora da definire partenza per il rientro. Km 45 circa.

Deviazioni possibili da Ostellato il terzo giorno dopo il pranzo:
Partenza per Argenta attraversando le valli Bonificate. Ad Argenta di notevole interesse la Pive di San Giorgio, l’oratorio della Croce, il Santuario della Celletta, il Duomo di San Nicolò e le Valli Campotto(Valle Basserona, valle Campotto e Valle santa) vere e proprie oasi di protezione faunistica. Da visitare inoltre il Museo della Bonifica Ferrarese. Cena e pernottamento in agriturismo del posto. Km 32 circa.
4° giorno: Prima colazione e partenza per Comacchio passando per Anita dove troverete il cippo che ricorda il passaggio di Garibaldi con Anita ormai morente(è sepolta nella vicino paese di Mandriole), si costeggeranno Boscoforte(che merita una visita) e le valli di Comacchio. Si potrà arrivare alla stazione di Pesca Foce per visitare gli antichi lavorieri e tempo permettendo fare un’escursione in motonave all’interno delle valli per la visita dell’Ecomuseo delle Valli(durata 2 ore circa), oppure proseguire in bicicletta per scoprire le antiche saline di Comacchio, fino ad arrivare in serata nella struttura che vi ospiterà per la cena ed il pernottamento.
5° giorno: Dopo la prima colazione, Percorrendo l’argine Acciaioli per ammirare le valli a Nord di Comacchio tra le più suggestive del Delta, veri e propri Biotopi di protezione faunistica/Valle Nuova, valle Bertuzzi, il Po morto di Volano, valle Porticino e Valle Canneviè). Da qui potrete raggiungere Gorino Ferrarese attraversando parte delle valli Bonificate e il Gran Bosco della Mesola. Pranzo a base di pesce ed Escursione guidata in motonave sul Delta e al termine pranzo a base di pesce. Al termine si prosegue per Pomposa. Aperitivo/degustazione di prodotti tipici e quindi sistemazione in agriturismo per la cena ed il pernottamento.
6° giorno: Dopo la prima colazione si parte per Mesola percorrendo per un breve tratto la Statale Romea per poi inoltrarsi nelle valli bonificate e quindi visita all’Oasi di Torre Abà. Troverete un’Oasi di protezione faunistica e un’imponente e ben conservata Opera Idraulica del 1600. Si prosegue per Mesola attraversando il Bosco di Santa Giustina e il lungo Viale alberato che collega santa Giustina a Mesola. A Mesoal da visitare la più distante delle delizie Estensi il Castello costruito come residenza di caccia dei Duchi d’Este che si recavano nel Gran Bosco della Mesola a cacciare(a quei tempi più grande attualmente sono 1000 ettari di bosco). Nel castello interessante da visitare Museo del cervo e del bosco della Mesola. Ad ora da definire partenza per il rientro. Km 24


Deviazioni possibili il primo giorno:
Il Bosco della Panfilia(nella golene del fiume Reno) a Sant’Agostino famoso anche per i suoi tartufi e per essere uno dei pochi boschi Igrofili d’Europa, con possibilità di proseguire per la cittadina di Cento – Città del Carnevale d’Europa e paese natio del Pittore Guercino. Ricca di interessanti testimonianze storico/artistiche. Pedalando nella fertile campagna Ferrarese si arriva alla Splendida Delizia Estense del Verginee. Visita e per quanti vorranno a pochi passi un nostro associato sarà ben felice di servirvi le sue specialità legate strettamente al territorio. Si prosegue per san Vito una sosta piccola e romantica Pieve Romanica e d’obbligo. Il vostro viaggio prosegue sul piatto paesaggio padano, costellato di antiche e nuove case contadine e magnifici campi coltivati. In tardo pomeriggio sistemazione in una delle nostre aziende. Cena in struttura o in agriturismo vicino. Pernottamento. Km 25 circa
Quotazioni su richiesta in meno di 24 ore 

Estense Incoming

tel 0533 602238

info@estenseincoming.it


 

 

 

« Torna alla pagina Pacchetti turistici Primavera
Buone notizie
 
Legge 124 del 4 Agosto 2017
Per i Ferraresi cos'é il cibo?
Coordinamento Nazionale Strade dei Vini , dell'Olio e dei Sapori
Mercati Contadini della Provincia di Ferrara
Il Cibo é chi lo fa , 12/13/14 ottobre 2018
 
 
     
 
Associazione Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara
Via Borgo dei Leoni 11 44121 Ferrara - Tel. +39 0532 20 58 69 - Fax + 39 0532 18 25 335 - E-mail: info@stradaviniesaporiferrara.it
Partita IVA 01537450387

Mappa del sito   |   Privacy policy   |    Hosting TITANKA! Spa